Blog

Un anno molto “west coast”

Un anno molto “west coast”

Fabio Germani

dicembre 21st, 2015

0 Comments

La collocazione geografica nell’hip hop, quello statunitense soprattutto, non è importante: è fondamentale. Messa così, un primo, sommario bilancio di questo 2015 è che la costa ovest d’America ha vinto a mani basse. La scena di New York, a parte brevi – brevissimi – periodi di appannamento, regala da sempre grandi successi, ma non quest’anno ad essere onesti. Ok Joey Bada$$ e Action Bronson, i cui lavori non sono certo passati inosservati, ma New York non ha offerto tanto di più. Chicago è stata molto vivace e a dire il vero lo è già da un po’. Si sta formando una “nuova scuola” da tenere d’occhio anche per il futuro: Chance The Rapper e la sua “banda” (Donnie Trumpet & The Social Experiment, Towkio) e Mick Jenkins, e infine Taylor Bennett – che di Chance The Rapper è il “fratellino” – il quale un po’ a sorpresa ha rilasciato pochi giorni fa il disco d’esordio ufficiale, Broad Shoulders.

Detroit non è stata a guardare, tra gli Slum Village e Illa J, ma se vogliamo decretare un’area vincitrice, ammesso che una classifica del genere abbia senso, allora la West Coast ha dato molto di più.

Tutto è iniziato con l’uscita di To Pimp A Butterfly di Kendrick Lamar, un disco che sta diventando una ovvietà da citare quando si parla di hip hop adesso. Non a caso (quasi) tutte le riviste specializzate lo hanno già definito “album dell’anno” e non di categoria, ma in assoluto. Tanto ci basta.

Poi, questo che si sta per concludere, è stato l’anno di Straight Outta Compton, film che ha rimesso al centro della nostra attenzione i mitici N.W.A.: di qui l’ultimo album di Dr. Dre, Compton, la ciliegina sulla torta della sua trentennale carriera.

Non solo N.W.A., a proposito di grandi del passato, ma anche un veterano del rap quale Ras Kass si è fatto apprezzare non poco per il disco con Jack Splash, Semi Hendrix. E The Game? Un ritorno in grande stile, il suo, con un doppio disco che è un azzardo da giganti.

Infine il 2015 è stato l’anno di Anderson .Paak, che ha timbrato il cartellino ovunque e ha firmato diversi progetti collaborativi. Per quello che conta, ha già annunciato il nuovo album, che uscirà il 15 gennaio 2016. Un inizio d’anno nuovo un sacco “west coast”, insomma.

Comments are closed.